Vai al contenuto

Ma perché per te è così importante viaggiare? Ora te lo spiego.

Ogni persona che viaggia attribuisce al viaggio stesso un valore unico e personale. Talvolta si viaggia solo per lavoro, altre volte per una più semplice vacanza rilassante, talvolta invece acquisisce, nella persona che quel viaggio lo vive, un valore ancora più importante e prezioso, talvolta inspiegabile, talvolta comprensibile, ma comunque sia raro, forse unico.
C’è chi lo capisce sin dall’infanzia, chi invece la passione del viaggio la acquisisce più avanti e non sa nemmeno perché, chi lo capisce dopo il primo viaggio, chi invece, spesso, lo capisce dopo un vissuto particolarmente intenso che fa nascere dentro la voglia di ripartire. E allora parte, fisicamente parlando. La cosa bella del viaggio è che unisce milioni di persone, tutte completamente diverse l’una dall’altra, ma con in comune la passione per qualcosa che le porta, inconsapevolmente, ad andare senza mai fermarsi.

Se cercassimo sul dizionario la parola viaggio, troveremmo il corretto e più oggettivo significato da attribuirgli, ma se invece la cercassimo nel cuore di chi il viaggio lo sente davvero, troveremmo invece il suo valore più bello e più assoluto.

E se dovessi chiederti che valore ha il viaggio?
Partendo dall’idea che sia assurdo provare a descrivere correttamente le emozioni, nove diverse persone con la stessa passione si sono messe in gioco e hanno provato a spiegare il loro più personale punto di vista sul senso del viaggio.

“Chiunque viaggia è alla ricerca di qualcosa, di risposte a domande mai fatte ad alta voce, di nuovi occhi con cui guardare il mondo e la vita di tutti i giorni; di qualcosa che possa ancora stupirlo e lasciarlo a bocca aperta con la semplicità di un bambino.
Viaggiare è amicizia, passione, risate. È perderti in una metropoli per ritrovare te stesso, è cercare un tramonto da racchiudere in uno scatto della tua fotocamera, è conoscere i tuoi limiti, le tue capacità; è riscoprire te stesso negli occhi di un estraneo conosciuto per caso. E perché no, è cercare di scappare dai tuoi problemi, ma tanto quelli hanno il GPS incorporato e sanno sempre dove tu sia. Ecco che viaggiare diventa la chiave del tuo cambiamento, ma non basta un solo viaggio per diventare quello che sarai domani, e allora tu continua a viaggiare.”

Donatella Roca

Ero un bambino secchione e perfettino, difficilmente mi buttavo nel fango per recuperare la palla durante la partita di calcetto, che se potevo evitavo, e passavo un mucchio di ore -mai abbastanza- a leggere.
Ecco.
Se dovessi indicare un momento in cui i viaggi sono entrati simbolicamente nella mia vita, direi senza dubbio che è stato quando, intento ad esaminare la libreria, presi in mano l’atlante. […] Leggevo nomi impronunciabili e studiavo cartine incomprensibili e nel mentre sognavo posti esotici, foreste e deserti, città infinitamente alte e popoli dalla pelle e dai vestiti colorati.
La passione per l’atlante si è trasformata in passione per la geografia, poi per le lingue straniere, e poi direttamente per i biglietti aerei.
Forse il senso del viaggio sta tutto qui: in quella costante curiosità, in quella bramosa ricerca, in quella voglia matta di scoprire, conoscere, annusare, ascoltare, e prima di tutto imparare, che ti accompagna da sempre -da quando avevi appena imparato a leggere, e che non smette mai di stupirti per quanto è in grado di insegnarti.
Non ci rinuncerei per nulla al mondo!

Elia Sitti

Non è facile spiegare cosa significa viaggiare, è un qualcosa che ti esplode dentro, un mix di sentimenti e sensazioni.
Dal momento in cui ti metti a guardare una mappa, stai già iniziando a viaggiare, fantasticando sui luoghi che vedrai e sulle persone che incontrerai.
Amo viaggiare, amo progettare viaggi.
È un qualcosa che mi fa sentire libera, prendere un aereo, viaggiare tra le nuvole e svegliarmi in un luogo completamente diverso.
Ti rende più umano, ti fa apprezzare le cose più semplici, ti fa emozionare anche solo guardando un bambino giocare.
Amo l’Asia, la sua gente, che spesso vive nella povertà, ma sono ricchi dentro, nessuno ti negherà un sorriso, una parola, una partita a calcio con un pallone arrangiato….
Avrei tanto da raccontare sui miei viaggi, ma sono sensazioni che custodisco dentro gelosamente.
Viaggiare ti rende sicuramente migliore.

Fabrizia Santarnecchi

“Per me il viaggio è una delle necessità primarie della mia vita. Non riesco a concepire un’ esistenza senza viaggiare, partire alla scoperta di qualcosa di insolito, esotico, che non ci appartiene. Vedere e conoscere paesaggi mai scrutati, culture lontane, differenti e poi suoni, odori, sapori mai provati prima. Questo per me significa viaggiare. Da quando pratico il surf uno degli scopi principali della mia vita è che mi accompagna in ogni avventura è la ricerca delle onde perfette in tutto il mondo.”
Marco Romano, surf coach della We Ride Surf School

“Per me viaggiare ha sancito una sorta di rinascita.
Nonostante abbia cominciato a vagare fin da piccola, la svolta è arrivata quando ho intrapreso il primo viaggio da sola a piedi, con lo zaino in spalla e nessuno accanto a indicarmi cosa fare e dove andare.
Non mi sono mai sentita così viva.
Avventurandomi ho scoperto una persona completamente diversa, senza maschere e molto più coraggiosa di quanto potessi immaginare.
Il viaggio per me è l’esperienza, non il luogo in sé.
Nonostante abbia avuto la fortuna di visitare posti magici, la cosa più bella e significativa sono stati gli incontri inaspettati che porterò dentro per il resto della vita.
Avvicinarmi a culture nuove, a religioni e usanze così lontane mi ha fatta sentire quasi in grado di poter vedere la realtà con gli occhi di tante persone diverse, abbattendo qualsiasi tipo di barriera mentale.
Non esiste cosa al mondo che riesca a farmi sentire più felice e piena di vita.
Per tanto tempo mi sono chiesta perché, in qualsiasi posto vivessi, non mi sentissi mai pienamente a casa… con il tempo ho capito che per me non esiste casa più accogliente e “ricca” di quello zaino in spalla.”

Veronica Ariano

“Viaggiare significa staccare dalla realtà di tutti i giorni per divertirsi, rilassarsi e conoscere posti, cose nuove e scoprire se stessi sempre di più.”
Luca Frangioni

“Per me il viaggio è libertà.
Quando viaggio la mia mente è leggera è libera, si fa spazio per immortalare momenti luoghi e emozioni da poter ricordare e il mio cuore si arricchisce.
Viaggiando esaudisco i miei più grandi sogni e mi sento felice.
Quando viaggio mi sento viva.”

Arianna Infante

“Ma i veri viaggiatori partono per partire;
cuori leggeri, s’allontanano come palloni,
al loro destino mai cercano di sfuggire,
e, senza sapere perché, sempre dicono: Andiamo!”
È quasi impossibile descrivere a parole ciò che un viaggio – un vero viaggio – è in grado di trasmettere. Le emozioni, le impressioni, le nuove conoscenze, i sentimenti e lo stupore infinito che esso sempre porta con sé. 
Troviamo però che questo estratto, tratto da una poesia di Baudelaire, possa essere un buon incipit per tentare di spiegare ciò che andiamo cercando quando decidiamo di intraprendere una nuova avventura insieme. Spesso nemmeno noi siamo pienamente consci delle motivazioni che ci spingono ad andare; ciò che conta maggiormente è la voglia di partire ed esplorare. 
Viaggiare apre e libera la nostra mente dalle costrizioni, dagli schemi e dagli stereotipi in cui la stessa resta intrappolata durante la normale routine quotidiana, permette di andare oltre i nostri stessi limiti e paure, raggiungendo una conoscenza di sé e del mondo, impossibile da afferrare semplicemente restando a casa.
Molto spesso, la sera, dopo una lunga giornata di lavoro ci troviamo a vagare insieme con la mente, immaginando e fantasticando sulla nostra prossima avventura.
Iniziamo allora a selezionare le mete che più ci ispirano, discutendo, infervorandoci e iniziando a studiare un possibile percorso da seguire che sia in grado di svelarci il più possibile del “mondo” e della cultura che decideremo poi di visitare. 
Pianificare è già parte del viaggio, è un modo per cominciare ad immergersi in quel paese che tanto vagheggiamo di raggiungere. […] E quello che realmente conta è calarsi profondamente e sin da subito nello spirito del viaggio e costruirlo intorno a noi. 
Quando finalmente partiamo per raggiungere la meta siamo avvolti da una sensazione di eccitazione e curiosità, che diventa sempre più forte man mano che ci si avvicina alla destinazione. Lo stupore nel vedere una nuova realtà all’arrivo è il sentimento che prevale […].
Esplorare i luoghi, immergersi completamente nell’atmosfera del posto e perdersi in essa, cogliendo e vivendo al massimo tutte le esperienze che è possibile fare, rappresenta il momento più intenso del viaggio stesso. Uno sguardo sul mondo e sulle sue bellezze che è solo nostro, senza riflessi o condizionamenti; una ricchezza immensa che ci portiamo a casa nel momento del rientro e che resterà con noi negli anni a venire. 
Vivere insieme – come coppia – l’esperienza del viaggio rende tutto più intenso e permette una condivisione, seppur intima, delle emozioni che esso è stato in grado di generare e, perché no, anche una miglior conoscenza di noi stessi e dell’altro.

Silvia Filippini e Andrea Monticelli

Chi ha la passione del viaggio, partirà sempre, comunque, partirà perché ha trovato pezzi di sé sparsi un po’ ovunque, e quel puzzle che sta costruendo non sarà mai del tutto finito, perché non si smetterà mai di conoscere se stessi.
Chi viaggia, lo fa con l’idea di partire, talvolta di perdersi, talvolta di ritrovarsi.
Lo fa con l’idea di fare esperienze sparse un po’ ovunque, di dare un valore più bello all’esistenza.
Chi ama viaggiare parte anche solo per partire, che tanto lo sa, che anche partendo, saranno un altro viaggio, un altro tramonto, altri volti, altri orizzonti, a segnargli in meglio la vita,
che forse la vita è più bella quando senti che la vivi davvero.

7 pensieri riguardo “Ma perché per te è così importante viaggiare? Ora te lo spiego. Lascia un commento

  1. per me il viaggio è scoperta in ogni sua forma, e la scoperta è ciò che separa la vita dalla staticità, sia essa fisica o mentale, quindi il viaggio diventa spesso un esigenza, che purtroppo spesso non si riesce a soddisfare..

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: